Miglior tablet 7 pollici

I tablet 7 pollici sono estremamente portabili, ed allo stesso tempo potenti e funzionali. Questo eccezionale binomio sta riscuotendo molto successo al tal punto che stanno conquistando in maniera significativa il mercato dei tablet, risultando tra i più scelti tra i diversi formati in commercio. Ma vediamo quali sono i miglior tablet 7 pollici.


Prima però vi consiglio di dare un’occhiata all’articolo in cui si parlava se fosse meglio un tablet da 7 o 10 pollici.

Miglior tablet 7 pollici

I migliori cinque

Partiamo dal piccolo gioiellino di casa Apple: l’iPad 3 Mini. Tutte le caratteristiche “core” del fratello maggiore sono state trasferite su questo 7 pollici, incluso l’estrema facilità d’uso e la fluidità di utilizzo. Lo schermo, per la precisione, è di 7,9 pollici e la sua risoluzione è di 1280×800 pixel. Il peso, nella versione full con il 4G, è di 312 grammi. Il motore è il chip dual Core A-5 sul quale gira il nuovo IOS8, questo garantisce di usufruire delle nuove funzionalità con tutta la potenza del dual core di casa Apple. Inoltre la fotocamera prevista ha una risoluzione di 5 mega pixel. Intuitivo e completo grazie alle sue 900.000 app, l’iPad Mini è uno dei migliori mini tablet oggi sul mercato.

iPad mini da 7 pollici

Sicuramente tra i migliori cinque si colloca anche il Kindle Fire HD con display da 7 pollici, risoluzione da 1280×800 pixel e con filtro di polarizzazione Advanced True Wide. La CPU è un OMAP 4460 dual-core a 1,2 Ghz ed è dotato di tutte le principali periferiche, inclusa una fotocamera HD e audio Dolby. Il sistema operativo, sebbene si basi su Android, è totalmente customizzato ed incentrato sui contenuti di Amazon. Perfetto per chi ama la multimedialità, il Kindle Fire HD pesa 395 grammi ed è più largo e pesante dell’IPad mini. Unica pecca è l’inesistenza della versione 3G.

Kindle Fire HD da 7 pollici

E come non menzionare tra i miglior tablet 7 pollici il Google Nexus 7 che ha praticamente fatto da apri pista decretando il successo dei tablet da 7 pollici. La Google ha integrato nel suo mini tablet un processore quad-core Qualcomm Snapdragon abbinato ad uno schermo HD ed ha una fotocamera da 5,0 megapixel. Completo di tutte le periferiche più importanti, disponibile anche nella versione 3G/4G, è ideale per chi vuole potenza e vuole gestire più applicazione senza perdere in fluidità e prestazioni.

Nexus 2 da 7 pollici

Meno noto ma sicuramente all’altezza di rientrate tra i primi cinque è il Kobo Arc realizzato con la collaborazione della Mondadori. Basato su Android Ice Cream Sanwich, è customizzato per una migliore esperienza volta all’utilizzo dei prodotti Mondadori. Queste personalizzazioni permettono un migliore utilizzo e una più semplice gestione di brani musicali e libri digitali. Il processore è un dual core Cortex A9 da 1,5 GHz con fotocamera HD e audio SRS TruMedia. L’autonomia della batteria dichiarata è di 10 ore ed il peso di 364 grammi.

Kobo Arc da 7 pollici

Infine non può non entrare nei primi cinque il Microsoft Surface con il sistema operativo Windows 8. Disponibile in diverse versioni tra cui quella da 7 pollici. Il Surface si presenta nella sua versione ultra portatile come un ibrido tra tablet ed un pc classico grazie al suo supporto per essere collegato alla tastiera. Il processione è un Intel Core I5 che garantisce alte prestazioni.

Microsoft Surface da 7 pollici

Alcuni Consigli per la scelta giusta

Per chi ama la multimedialità, i video, la musica ed i libri la soluzione ideale è o il tablet della Mondadori o naturalmente quello di Amazon. Mentre per chi vuole un tablet ultra portatile ma professionale e che gli permette di svolgere qualunque lavoro senza problemi ed in qualunque luogo l’IPad o il Nexus rappresentano la scelta da fare. Infine per i nostalgici di Windows, che amano l’esperienza di utilizzo alla quale ci ha abituato la Microsoft ma comunque voglio usufruire dell’estrema mobilità fornita dai tablet, la scelta non può che ricadere sul tablet Surface.

Piaciuto? Aiutaci a crescere condividendo!


Condividi su Facebook. Condividi su Google+. Condividi su Twitter. Stampa questa pagina.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *