Velocità internet: testare la reale velocità

Velocità internet: oggi non più uno sfizio ma una necessità!


Nel 2013 le connessioni adsl attive in Italia sono circa 15 milioni e 500 mila. Quest’ultimi sfruttano come connettività il WIMAX o simili.

Rispetto agli anni passati però si è presentata una contrazione, tant’è vero che il presidente della Telecom ha dovuto rivolgersi a clienti “senior” per coinvolgerli nell’utilizzo e aumentare il numero degli utenti (forse è solo una chiacchera ma io ci credo ;-)).

Velocità Internet testare la connessione

Comunque, fatto sta che a confronto a l’Europa, siamo molto indietro (e Dio volesse magari solo in questo!!): il tasso di  “alfabetizzazione digitale tramite adsl” in Europa ammonta al 70%, mentre in Italia siamo solo al 40% delle possibili utenze. Un buon boom però dobbiamo evidenziarlo nelle connessioni mobile per l’uso di internet. In netta e costante crescita.

Oggi le opzioni di connettività per la velocità internet sono essenzialmente 2:

  • Adsl 7 mega (in download e in upload fino a 384 Kbps )
  • Adsl 20 mega (con un upload fino a 1 Mbps)

Purtroppo però in pochissimi sanno che i provider che forniscono la connessione a internet, a meno di contratti particolari di fornitura, non garantiscono una velocità minima di navigazione (in gergo tecnico questa qualità viene chiamata banda minima garantita, in genere riservata solo a utenze “top”).

Per questo molte volte vediamo impiegare molto più tempo del solito per scaricare il solito file o una mail priva di allegati (naturalmente entrano in gioco anche altri fattori).

Allora io intanto vi fornisco questo link dove potrete testare la velocità internet della vostra connessione, però promettetemi di non rimanerci male: avrete, spero di no, delle brutte sorprese:

SpeedTest

Ecco altri due servizi online ottimi:
1 – BandwidthPlace: questa prova di velocità include la tecnologia HTML5, che permette di testare la larghezza di banda su qualsiasi dispositivo senza aggiornare il browser, potete usare anche l’applicazione dedicata del sito, oppure basta l’installazione del Flash sul vostro browser (se supportato).

Sia che stiate testando la vostra banda larga a casa, al lavoro, o con il vostro tablet o dispositivo mobile, sarà sufficiente accedere al sito. Quest’ultimo rileverà automaticamente la grandezza del vostro dispositivo da cui state per accingervi a far partire il test. Fate clic su “Start” e il test di velocità inizierà immediatamente.

Si consiglia di testare la velocità di Internet abbastanza di frequente, per misurare la banda che si ha a disposizione in tempi diversi. Cercate di utilizzare non lo stesso server, così da simulare in maniera più reale come cambia la velocità in base ai server che vi risponderanno, proprio come succede quando si visualizzano siti web diversi hostati su computer, appunto, diversi (e con diverse performance). Non dimenticate di disattivare tutti ciò che lavora sfruttando da internet, come i siti di streaming oppure i programmi per i torrent o emule, così misurerete le vostre reali potenzialità!

2 – TestMySpeed: questo è un test che permette di determinare la velocità di connessione a Internet in base alla quantità di tempo che ci vuole per caricare e scaricare un file usato come campione di misura. Verrà mantenuta una cronologia delle varie attività di testing, così da poter scoprire quando si ha la velocità di connessione massima durante l’arco della giornata.

Se qualcuno intendesse chiedermi: “ma non si può fare nulla per aumentare la velocità!?” io gli risponderei “se non l’hai ancora fatto passa subito alla 20 mega, perchè il traffico dati è sempre maggiore ed avere una velocità superiore alla media può aiutare nell’aumentare la fluidità di navigazione“.

Altrimenti, se hai a disposizione più connessioni internet (più contratti di ADSL), leggi come li puoi unire per poter aumentare la velocità complessiva su internet.

Di più potente rimane solamente la connessione satellitare per internet,  ma il budget di spesa sale di molto ;-).

Piaciuto? Aiutaci a crescere condividendo!


Condividi su Facebook. Condividi su Google+. Condividi su Twitter. Stampa questa pagina.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *