Come scegliere un tablet: guida all’acquisto

Perché dovrei acquistare un tablet? Quali sono i vantaggi, le prerogative, le comodità, ma anche le “controindicazioni” a cui andrei in contro?


Come scegliere un tablet su misura

Vediamo come scegliere un tablet “su misura”, per le nostre esigenze, cercando quali caratteristiche e funzionalità dobbiamo ponderare prima di procedere con l’acquisto.

Le dimensioni

Una delle cose molto importanti e che si devono prendere subito in considerazione sono le dimensioni dello schermo. Diciamo che si suddividono essenzialmente in 3 fasce:

  • 7 pollici
  • 10 pollici
  • Misure Extra (sopra i 10 pollici)

Quando si sceglie la dimensione, la caratteristica che più ci preme, in genere è la portabilità. Custodie e accessori ve ne sono a bizzeffe ma l’ingombro è il fattore predominante e che ci condiziona. Vogliamo un dispositivo piccolo o grande?

Risoluzione e caratteristiche schermo

Un altro fattore, che intenzionalmente non ho incluso nelle dimensioni, è il tipo di qualità visiva che vogliamo avere. Sia per coloro che hanno problemi di vista, ma soprattutto per tutti quelli che amano la qualità massima del display, è importante paragonare le varie risoluzioni fra i dispositivi che vogliamo scegliere e le caratteristiche dei loro schermi.

Caratteristiche più diffuse degli schermi

  • Display Retina: tecnologia creata dalla Apple, con risoluzione massima per l’iPad Air da 10 pollici di 2048 x 1536 px, densità per pollice di 264 ppi. E’ una qualità massima e punto di riferimento in questo settore.
  • Schermo Gorilla Glass: tecnologia costruttiva degli schermi più diffusi per i tablet di ogni marca (praticamente), siamo arrivati alla 3° generazione, offrendo 3 volte il grado di resistenza della seconda generazione, essendo il 20% più sottile ma mantenendo la stessa qualità visiva. Come esponente per i tablet che montano questo tipo di schermo, prendo il GALAXY Tab PRO 10,1″, con risoluzione da 2560×1600, uno dei migliori schermi ad altissima qualità e resistenza.
  • PPI: punti per pollice, rappresenta la densità di quanti punti possono essere presenti in un pollice. Più è alta, migliore sarà la rappresentazione e la qualità di un’immagine.

Caratteristiche Hardware

Scegliere l'hardware del tablet

Processori, memoria RAM..insomma, tutto l’hardware “onboard” che troviamo in un tablet va valutato a seconda di cosa vogliamo fare. Se ci basta navigare su internet e leggere le email, possiamo prendere qualsiasi tablet, tanto l’hardware richiesto per svolgere questi compiti sarà comunque sufficiente. Invece, per tutti gli appassionati di giochi o di utilizzo di applicazioni pesanti, avere un buon processore e molta ram diventa sempre più fondamentale.

Consigli sulla scelta hardware

  • Processori: non concentratevi solamente sulla frequenza di un processore. La cosa più importante è l’architettura costruttiva utilizzata, la natura di conteggio, ovvero se Dual Core, Quad Core oppure Octa Core (si, esistono processori anche con 8 unità logiche!).
  • RAM: più è, meglio è. Non fa una piega. L’importante è capire la velocità della ram! Se è lenta perde molto nella sua efficacia computazionale, mentre memorie veloci rendo il tablet fluido e reattivo. Quindi, a parità di quantità di memoria installata, controllare la velocità di funzionamento.
  • Scheda video? No..coprocessore: l’iPad ha una caratteristica di processazione dei dati supportata da un coprocessore, quindi un’unità computazionale separata e dedicata, che aiuta la riproduzione di tutto ciò che richiede il movimento. Nei tablet esistono schede grafiche integrate, ma non sono ancora molto performanti e il coprocessore della Apple, in architettura 64 bit, garantisce una delle migliori soluzioni in ambito ludo-calcolatorio.
  • Hard disk? Dipende da quanta musica, applicazioni o filmati abbiamo intenzione di scaricare nel tablet. Io, per esempio, ho una capienza massima sul mio tablet di 16 GB, una fra le minori in commercio. Però uso molto il Cloud Storage, quindi quando scarico qualcosa, preferisco salvarlo in cloud e poi eliminarlo dal tablet, tanto posso sempre riscaricarlo in pochissimo tempo.
  • Micro-USB obbligatoria, il Bluetooth ce lo vogliamo, manca solo il 3G/4G! Resta da decidere, cosa per altro fondamentale a mio avviso, se vogliamo sempre un collegamento a internet permanente, ovunque andiamo, oppure ci basta il solo Wi-Fi, ormai “di serie” in ogni tablet acquistabile (accertiamocene sempre però!). Tra l’altro possiamo sempre tentare di accedere ad una rete wireless (se ne abbiamo l’autorizzazione), grazie a delle applicazioni per trovare le password Wi-Fi.

Sono propenso per farvi scegliere ormai il supporto al 4G, con LTE di ultima generazione, la più veloce, che però vi ricordo sarà disponibile solamente se il vostro provider e il piano tariffario lo prevedono.

Velocità massima raggiungibile in Italia:

  • 384 kb/s con WCDMA (UMTS)
  • 14 Mb/s con HSDPA
  • 42 Mb/s con HSDPA+
  • 326,4 Mb/s con LTE (ultima generazione disponibile in Italia)
  • 3,3 Gb/s con LTE Advanced, il futuro!!!

Cosa manca? Il Prezzo!

Prezzi tablet, come scegliere il migliore

Siamo venuti al dunque. Ovviamente dobbiamo guardarci nel portafoglio e capire quale sia il budget massimo di spesa.

Vi consiglio di leggere alcuni articolo scritti in precedenza, quali i migliori tablet cinesi, i famosi Pc Tablet con Windows 8, ma anche quali siano i migliori tablet 3G/4G.

Risorse utili all’acquisto

Vi posto alcuni siti che credo vi saranno davvero utili durante la fase di ponderazione su come scegliere un tablet.

Controllare il miglior prezzo dopo aver identificato il modello desiderato almeno sul Trova Prezzi.

Paragonare più modelli sull’aspetto hardware, attraverso il sito Tablet PC Comparison, un vero e proprio “catalogatore” di tablet in cui si raccolgono moltissime informazioni e dai potete effettuare un paragone immediato.

Spero vi sia piaciuto questo articolo dedicato all’acquisto di un tablet su misura per voi. Se avete dubbi, consigli o consigliate qualche modello, i commenti sono qui che vi stanno aspettando.

Piaciuto? Aiutaci a crescere condividendo!

Condividi su Facebook. Condividi su Google+. Condividi su Twitter. Stampa questa pagina.


Articolo scritto da , inserito nella categoria Informatica, il .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *