Pc o Mac 2012: quale computer comprare?

Questo articolo è per i principianti e per tutti coloro che non hanno mai avuto un Mac.

Molte volte la domanda “Pc o Mac” nel 2012 mi ha assillato profondamente e da esperto del settore proverò a darvi una risposta giustificata.

Inizio con il descrivere le caratteristiche più salienti che distinguono Windows da Apple, ma prima guardatevi questo video, anche se un po’ di parte :-) .

Pro e contro Pc Windows

  • Diffusione: Altissima, la maggioranza assoluta. Anche nel Web 2.0 Windows la fa da padrone per tutti i computer fissi e portatili.
  • Prezzo: attualmente, a parte il discorso Linux e del software libero, Windows è alla portata economica di tutti.
  • Riparazione e sostituzione hardware: Massima accessibilità dal punto di vista hardware con la possibilità sempre più diffusa di assemblare il computer per conto “nostro“.
  • Sicurezza: I problemi qui possono essere all’ordine del giorno. L’impianto software permette la diffusione e l’infezione da parte di virus, Trojan e malware in generale. Un antivirus in versione gratis è il minimo sindacale.
  • Compatibilità nelle reti aziendali/domestiche: Massima compatibilità e facilità di installazione e riconoscimento dei terminali e delle periferiche di rete da Windows 7 in poi.
  • Disponibilità di software: Windows è “l’inventore” del sistema più diffuso per quanto riguarda la disponibilità di programmi di ogni tipo e genere. Se cercate un software con specifiche caratteristiche e servizi, sicuramente esiste per Windows.
  • Corruzione file di registro, malfunzionamenti e rallentamenti: Windows è molto debole sotto questo aspetto. A seguito di installazioni e disinstallazioni, il sistema operativo subisce errori nel file di registro e crea incompatibilità o errorri nel sistema operativo. Rallentamenti sono dovuti ad accumoli di file temporanei, file generati dal sitema e da altro, in maniera consequenziale e continua. Questa è una cosa che si può “tamponare” con l’utilizzo di programmi specifici per l’ottimizzazione e riparazione del sistema.
  • Funzionalità particolari e Widget: Da Windows Vista è nota la presenza di Widget di varia natura e da Windows 8 è cambiata la “filosofia” di utilizzo, aggiungendo molte nuove funzionalità.
  • Dimensioni, peso ed ergonomia: di Pc e Portatili per Windows ne esistono di ogni forma, genere e dimensioni e trovare il notbook o netbook che fa per noi è solo questione di gusti.

Pc o Mac 2012 quale computer comprare

Pro e contro Pc Mac

  • Diffusione: Nel 2012 la quota di Mac portatili, ovvero Mac Book Pro e Mac Book Air, presenti nel mercato mondiale, si stima sia del 7%. Una cosa davvero incredibile. A colpi di crescita annuali del 15-18% in più di vendite del sistema operativo, a fronte di un’incremento di vendite di sistemi operativi Windows, ferme al 2-3%, il mondo dei portatili è prossimo ad essere per un decimo di casa Apple. Questo è dovuto sicuramente alla “moda” imposta dal fascino “appleliano“, sia da un diverso approccio all’utilizzo dei computer. In soldoni, adesso Windows è poco sopra il 91% del mercato dei pc, numero che mostra la grande preponderanza ma che al tempo stesso ricorda l’emergenza di Apple che dal nulla si sta avvicinando al 10%.
  • Prezzo: Lo sappiamo tutti, Apple è cara “dannata”. Non bastano in genere 1000 euro per acquistare la versione base del Mac Book Air, la più “limitata” ed economica della serie dei portatili. Non parliamo degli accessori, che per esempio sfiorano le migliaia d’euro (migliaia non ho scritto male! :-) ) per delle fantastiche e super studiate casse audio della Bose. Certo, anche per Windows esistono accessori costosi. E’ anche vero che Mac è sempre più compatibile con gli hardware e quindi possiamo adottare periferiche e accessori che usavamo per Windows, l’importante è essere sicuri!
  • Riparazione e sostituzione hardware: Per quanto riguarda i Mac, è possibile sostituire le principali caratteristiche hardware e non è vero che sono come l’iPhone (anche se è possibile, con un po’ di manualità e di ingegno, operare sostituzioni di batteria ed altro anche sui dispositivi mobile di Apple) perchè il case è smontabile e da lì si può prodere con la sostituzione della RAM e dell’hardisk.
  • Sicurezza: Qui la differenza è molto palapabile e marcata. Per Mac non vi sono problemi di violazione e infezione da parte di virus, a dispetto del “colabrodo” di Windows.
  • Compatibilità nelle reti aziendali/domestiche: Sempre più compatibili con “il resto del mondo” i Mac risonoscono i segnali wireless e di rete come Windows e riescono a comunicare con loro. Via via nel tempo, gli ingegneri della Apple hanno fatto un lavoro molto approfondito con la compatibilità verso i sistemi windows.
  • Disponibilità di software: i vecchissimi programmi purtroppo non venivano fatti anche per i sistemi oerativi Mac ma da molti anni, quasi la totalità del software in circolazione è compatibile al 100% con Apple. Se vi fossero dubbi sull’esistenza di specifici programmi prodotti in esclusiva per Microsoft, possiamo sempre installare un macchina virtuale sul nostro Mac Book oppure utilizzare la funzione integrata “BootCamp” che ci permetterà di installare Window 7 sul Mac e di poter scegliere, all’avvio, quale sistema operativo far partire, dando la possibilità di poter vedere le cartelle dell’altro sistema operativo. Una cosa bellissima!!!
  • Corruzione file di registro, malfunzionamenti e rallentamenti: Nel Mac, l’unica cosa che si può “deteriorare” a livello di software sono i privilegi, che dopo un po’ di utilizzo è consigliabile ripararli. Oltre a questo, con Mac, possiamo utilizzare i programmi installati e anche le applicazioni (grande differenza con Windows) senza farci problemi.
  • Funzionalità particolari e Widget: Qui Apple da il meglio di se. Infatti con i programmi e le applicazioni, entrambi studiati per dare vere “emozioni” nell’utilizzo, le funzionalità sono il massimo per l’esperienza d’uso dell’utilizzatore.
  • Dimensioni, peso ed ergonomia: Apple produce/assembla, oltre al software, come sappiamo, l’hardware dei computer e per i portati fa due versioni: una più professionale, più spessa per la presenza di hardware più potente e per il lettore Dvd, denominata serie Mac Book Pro ed una ultra sottile, senza lettore Dvd, denominata Mac Book Air. Entrambi i portatili sono studiati nei minimi dettagli per offrire robustezza, capacità di dissipazione termina senza eguali (smaltiscono il calore in maniera eccellente!), qualità dei materiali superiore alla concorrenza (alluminio al posto della plastica), rifiniture molto precise e dettagli che possono salvare la vita al nostro portatile: il cavo di alimentazione della batteria si collega magneticamente, per evitare che possa trascinare il nostro computer a terra, staccandosi a fronte di pressioni elevate!

E tu cosa ne pensi!?..Meglio Pc o Mac!?


Piaciuto? Aiutaci a crescere condividendo!


Condividi su Facebook. Condividi su Google+. Condividi su Twitter. Stampa questa pagina.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.