Costruire pc: guida 2015 per assemblare un computer da zero!

Come costruire pc nel 2015:  molte volte, soprattutto all’inizio mi chiedevo spesso come poter fare a costruire un computer da zero tutto da solo.


In questa sintetica guida vedremo com assemblare un computer e cosa ci serve per farlo.

Iniziamo con il dotarci degli attrezzi: non vi preoccupate, bastano pchissime cose per costruire un pc !.

Come costruire pc con una guida completa

  • Un paio di cacciaviti a croce, uno grande ed uno più piccolo.
  • Pinzette, meglio se con becco ricurvo.
  • Fascette di plastica di taglia piccola (per l’assemblatura dei cavi di collegamento).

Fatto! Mi raccomando che lavoriate su un piano sufficientemente alto, che indossiate un paio di guanti e che abbiate un pizzico di pazienza.

Una volta sballato tutte le varie componenti, ci accertiamo se hanno difettature o lesioni che si possono notare. Tenete il computer scollegato dalla corrente fino a quando non avete finito.

  1. Per costruire un pc, per prima cosa prendiamo il case e lo adagiamo sul piano, avendo cura di guardare l’interno dall’alto verso il basso. Per prima cosa dobbiamo montare la scheda madre. Con il suo acquisto, vi è stato anche dato le relative viti di serraggio e gli spessorini. Mettete gli spessori, poi adagiate sopra la scheda madre e serratela. Mi raccomando serrate piano, non scappa da nessuna parte!. Poi comunque per individuare in quali buchi mettere gli spessorini, basta che adagiate la scheda madre, effettuate dei segni con un pennarello nei fori per le viti e ritogliendola. Vedrete perfettamente i fori da spessorare.
  2. Una volta inserita la scheda madre, inseriamo l’alimentatore: molto semplice, essendo tutti di dimensioni standard, basta che lo inseriate con la ventola che guardi l’interno alto o basso del case. Gli utlimi case, soprattutto quelli con sistemi di raffreddamento più sviluppati, hanno l’alimentatore in basso. Non cambia nulla. Una volta accostato l’alimentatore al case, lo serrate dalla parte posteriore esterna con le viti che troverete nella sua confezione.
  3. Passiamo al processore: lo prendete dal suo imballo e se notate che sopra (la parte con le scritte o comunque liscia) vi sono delle striscioline  pastose, non dovete aggiungere la pasta dissipante perchè ce l’ha già di corredo (altrimenti dovrete acquistarla a parte ed applicarla pochissima e stenderla. Prim, quando esistemvano usavo le schede telefoniche per i telefoni a gettoni ;-) ). Non fate altro che inserirlo, facendo collimare l’angolino dorato (comunque lo vedete bene, ogni processore, sia Intel che AMD ha un angolino colorato) con il triangolino del socket (il socket è la parte dove va inserito il processore e la riconoscete perchè ha le sue stesse dimensioni e ha un angolino, dipendentemente dalla marca, segnato o fatto a rilievo, dove vi è un triangolino. Facendo allineare i due triangolini troverete il verso giusto di come applicare il processore nel suo socket. Adesso serratelo con il suo sistema (in genere vi è una specie di slitta che glia va sopra e con una leva va a premerne i contatti con la giusta pressione nel socket. Poi bloccate la slitta sotto il suo fermo che rimane lateralmente). Adesso mettete il dissipatore originale: non è difficile. Abboccate e fate collimare la parte piana con la parte superiore del pc, facendolo appiccicare alla pasta e poi inserite i 4 tassellini nei 4 rispettivi foli, allineati intorno al processore. Una volta inseriti i tasselli e verificato che il dissipatore tocca con il processore, ruotate uno per uno i 4 pernettini e bloccate tutto. Potete collegare la ventola con la rispettiva presa a 3 poli (come una forchetta).
  4. Adesso direi di montare l’hardisk (s):guardando frontalmente il case in posizione eretta (ritto), vedrete il posto per il masterizzatore Dvd. Sotto, ma internamente, vi sono delle zone dove inserire il disco rigido. In genere gli ultimi case hanno utilizzano come sistema di fissaggio 2 blocchettini in plastica, da inserire nei fori del case, e quindi del hardisk, perchè devono collimare, e ruotando al centro i blocchettini, automaticamente fisserete il disco.
  5. Scheda video: andate sulla scheda madre e trovate lo slot (una basetta femmina, dove inserire qualcosa) più lungo di tutti e che da una parte ha una specie di levettina piccola in plastica (il sistema di sgancio della scheda video). Controllando la parte da inserire della scheda video e la posizione dei fori dello slot, li farete collimare. Non la inserite, anche perchè non vi entrerebbe (o per lo meno sarebbe storta). Se rimante fermi in questa posizione, noterete che in corrispondenza del retro del case vi è una serie di alettine metalliche. Rompete quella che è allineata con le prese (uscite) della scheda video, in modo che risultino in pari se si guarda il case sul retro. Adesso fate una bella pressione e inseritela.
  6. Inseriamo il masterizzatore Dvd: il posto si vede bene, perchè p sopra la sede dell’hardisk e comunque davanti al case, ovvero frontalmente, vi è il suo cassettino. Va inserito, in genere, dall’esterno verso l’interno. Fatelo e fra i due lati, serrate il tutto con 4 viti o con i 2 blocchi di plastica se ne avete a disposizione anche per il lettore/masterizzatore.

assemblare pc passo passo.

Direi che abbiamo inserito tutto. Adesso si passa alla parte della cablatura, ovvero dei collegamenti elettrici. Vi ricordo che dovrete inserire i vari cavi senza che il pc sia sotto alimentazione. L’alimentatore sarà alimentanto con il suo cavo come ultima operazione, prima del test di avvio.

Quando avete montato l’alimentatore, vi sarà rimasto fuori un bel mazzetto di cavi. Vi faccio un elenco di dove collegarli (anche se è molto intuitivo).

  • Cavi sata e cavi alimentazione, normali con conettore bianco, sata con connettore più fino e nero: al masterizzatore Dvd e all’hardisk. Il cavo sata va dalla scheda madre verso i dispositivi. I cavi di alimentazione provengono dall’alimentatore.
  • Cavo (il più grosso) a 24 pin (c’è scritto in genere: va collegato nella specifica basetta della scheda madre.
  • La scheda video a quasi sempre bisogno di due cavi di alimentazione ( a 4 pin in genere, quadrati).
  • Cavo 4 pin indipendente da gli altri: alimentazione del processore. Cercate una basetta a 4 fori intorno al socket del processore e non potete sbagliarvi.
  • Gruppo di cavetti a 1 e 2 pin. Servono a alle funzioni di reset, accensione e usb e audio frontali. Trovate dove e come collegarli nella pagina del manuale della scheda madre (è troppo lunga a dirla a parole ;-)  ma non vi preoccupate che è semplice).
  • La ventola del processore l’avete già collegata prima.

test pc costruito dopo assemblaggio.

Collegate il cavo che va nella presa esterna dell’alimentatore, accendete l’interruttore (se è spento) a fianco dell’alimentatore e premete il tasto per l’accensione. Se si accende avete fatto un buon lavoro! :-). Mi raccomando controllate le prime volta le temperature della scheda video e del dissipatore del processore (occhio a non bruciarvi, vecchio sputino nel dito e fate dei tentativi con dei colpetti. Se non ci tenete il dito su uno di entrambi, ma davvero eh, scaricatevi dei programmi per le temperature, come cpu-z e gpu-z e controllate che le temperature non siano troppo alte).

Credo di non essermi dimenticato nulla. In questa mini guida per costruire pc spero che troviate tutto quello che vi serve.

Piaciuto? Aiutaci a crescere condividendo!


Condividi su Facebook. Condividi su Google+. Condividi su Twitter. Stampa questa pagina.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *